Item image

Basilica Santa Maria Maggiore di Ispica

Basilica Santa Maria Maggiore di Ispica

La Basilica Santa Maria Maggiore di Ispica fu costruita subito dopo il terremoto del 1693 ed è un prezioso esempio di architettura del tardo barocco. Nella Basilica è conservata la statua del Cristo flagellato alla colonna, opera scampata al terremoto del 1693. La chiesa sfoggia eccelsi affreschi realizzati tra il 1763 e il 1765 da Olivio Sozzi e presenta mirabili stucchi frutto dell’ottimo lavoro di Giuseppe e Giovanni Gianforma. Il grande pubblico televisivo ha avuto modo di ammirare tale luogo di culto nel corso dell’episodio “La Luna di carta” de “Il Commissario Montalbano”.